Prove meccaniche su refrattari

ccsLa Stazione Sperimentale del Vetro è dotata delle strumentazioni necessarie per la misurazione delle proprietà meccaniche a freddo dei materiali refrattari: dispone di diverse presse analitiche di precisione, in grado di applicare carichi controllati sino a 600 kN, utilizzabili per prove di resistenza a compressione e per la determinazione del modulo di rottura a flessione; dispone inoltre di strumentazione per la determinazione del modulo elastico a freddo e per la determinazione della resistenza all’abrasione.


Per la valutazione della resistenza a compressione a freddo, SSV è in grado di operare in confromità alle più utilizzate normative di settore per prodotti preformati, calcestruzzi refrattari, isolanti, ecc, come per es. ASTM C133, la UNI EN 993-5.


Per la valutazione della resistenza a flessione in tre punti (MOR) a freddo, SSV è in grado di operare in confromità alle più utilizzate normative di settore per prodotti preformati, calcestruzzi refrattari, isolanti, ecc, come per es. l’ASTM C133, la UNI EN 993-6.


I moduli di elasticità (Young modulus nelle 3 direzioni, shear modulus, ecc) e la velocità sonica in un materiale refrattario sono utile indice della qualità dell’interfaccia tra matrice e aggregati, del livello di porosità e compattezza, della presenza o assenza di cricche e altri difetti di continuità (scartellamenti, delaminazioni, macro-pori), ecc. Stazione Sperimentale del vetro dispone di strumentazione all’avanguardia per la determinazione acustica di tali parametri (sistema Buzz-O’-Sonic e a Ultrasuoni).


Per talune specifiche applicazioni, la resistenza all’abrasione meccanica dei materiali refrattari risulta di cruciale importanza per garantirne la durabilità nel tempo. Per darne una valutazione quantitativa, SSV dispone di un sistema per prove di abrasione conforme alla norma ASTM C704 e alla norma DIN EN ISO 16282 che prevedono abrasione mediante SiC accelerato attraverso un ugello di aria compressa.

2019-01-30T15:43:39+00:00